Ecco una lista di otto noti artisti, scrittori e musicisti che sono stati influenzati dalla caos magick, la versione postmoderna dell’occultismo che mostra come creare le tue regole per la realtà.

La magia del caos è un sistema postmoderno di magia che è emerso durante la fine del 20 ° secolo in Inghilterra. Durante la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80, i pensatori occulti Peter J. Carroll e Ray Sherwin stavano cercando di definire un sistema di magia che non accettasse il dogma delle tradizioni precedenti, e invece cercò risultati basati sull’esecuzione delle operazioni magiche di un determinato sistema. La magia del caos apprezza un approccio eclettico nei confronti della fede – ei suoi praticanti adotteranno nuove credenze e identità come ritengono opportuno abbinare ai risultati che stanno cercando di ottenere. Influenzato dagli scritti del pittore e mago del primo Novecento Austin Osman Spare, oltre ad ispirarsi per le idee di figure controculturali come Robert Anton Wilson e William S. Burroughs, i primi maghi del caos soffocarono un sistema centrale basato sulla pratica del singolo praticante il raggiungimento della gnosi, uno stato di coscienza alterata che esiste al di là della ragione e dei sensi.

Mentre non attira esattamente celebrità come Tom Cruise o John Travolta, il caos magick ha i suoi famosi professionisti. Di seguito è riportato un elenco di sette di loro.

1. William S. Burroughs

William S. Burroughs è stato autore di classici lavori controculturali come Naked Lunch, The Soft Machine e Nova Express. Burroughs era affascinato dagli stati di coscienza alterati, e mostra nei suoi scritti allucinatori – così come la sua abitudine alla droga per tutta la vita. Il suo interesse per gli stati di coscienza alterati lo portò a un interesse più scolastico per la magia, con un particolare interesse per Hassan i-Sabbah, il cui detto “Niente è vero, tutto è permesso” ha avuto un’influenza particolare sul sistema della magia del caos. Insieme a Bryon Gysin, Burroughs è stato uno dei fondatori della tecnica cut-up della scrittura. (Puoi leggere il diario di viaggio di Brion Gysin di visitare il castello di Alamut di Hassan i-Sabbah, attualmente non pubblicato altrove, in Ultraculture Journal.)

Sotto, le conferenze di Burroughs sul potere d’uso degli stati di coscienza.

 

2. Robert Anton Wilson

I libri di Robert Anton Wilson come The Illuminatus! Trilogia e Trigger Cosmico – furono le prime influenze sullo sviluppo della magia del caos. Si potrebbe dire che la sua soffusione di Sufismo, Taoismo, Zen, Semantica Generale, Thelema e una miriade di altre tradizioni filosofiche e mistiche lo ha reso uno dei primi ad adottare la magia del caos.

Di seguito, Wilson parla delle sue esperienze che canalizzano un’intelligenza più alta dal sistema sellare Sirius

 

 

3. Genesis Breyer P-Orridge

Genesis Breyer P-Orridge è un artista molto celebrato e membro fondatore di influenti atti musicali Throbbing Gristle e Psychic TV. Con Throbbing Gristle, Genesis è stato determinante nella creazione di musica industriale, e con Psychic TV, ha contribuito a guidare la fiorente scena del rave negli anni ’80. Nel 1981, Genesis ha fondato Thee Temple ov Psychick Youth, un ordine occulto internazionale informale. (Assicurati di controllare Thee Psychick Bible, un enorme compendio degli scritti completi di Thee Temple di Psychick Youth, a cura del redattore capo di Ultraculture, Jason Louv.)

 

Accademy of Occults Science

4. Grant Morrison

Grant Morrison è l’autore di The Invisibles, una serie epica di fumetti disegnata come un ipersigilo ispirato a un rapimento UFO / esperienza mistica che Morrison ha avuto a Kathmandu.

Morrison ha parlato molto della sua pratica del caos magick. Di seguito è il discorso che ha lanciato un migliaio di sigilli.

 

5. Alan McGee

Alan McGee è il fondatore di Creation Records, l’etichetta responsabile del lancio delle carriere della Jesus and Mary Chain, Primal Scream, My Bloody Valentine e Oasis. Liber Null di Peter J. Carroll è stato di particolare interesse per McGee, che ha dichiarato in un’intervista:

“Sono più interessato ai maghi del caos come Peter J. Carroll, Austin Osman Spare e ai film di Kenneth Anger e cose del genere. E Grant Morrison … Liber Null è stata una grande curva di apprendimento per me … È stato un cambiamento di vita per me, quel libro Liber Null. ”

 

6. Die Antwoord

In precedenza, l’ultraculture ha fatto un profondo tuffo nel simbolismo occulto nel video musicale di Die Antwoord per “Pitbull Terrier” – e il duo rap sudafricano, composto da Ninja e Yolandi, ha rivelato sempre più il loro interesse per la magia del caos. Il loro ultimo disco, Donker Mag, presenta un androgino, nudo Yolanda coperto di sigilli sulla copertina. Il loro ultimo video musicale, “Ugly Boy”, presenta immagini fortemente associate alla magia del caos, come la caosfera a otto punte.

 

 

7. Aphex Twin

L’enigmatica e solitaria leggenda della musica elettronica Aphex Twin (vero nome Richard D. James) ha recentemente parlato dell’influenza del caos magico sulla sua produzione artistica. In un articolo di Guardian sul suo nuovo album Syro, James ha dichiarato che “crede molto” nella magia:

“Anche se nulla di tutto ciò è vero, è solo mille volte meglio di qualsiasi film di fantascienza che sia mai stato scritto”, ha detto. “Non puoi solo credere a cose che possono essere provate. È noioso.”

Ha anche aperto le misteriose origini del suo logo:

“Pensi a qualcosa che vuoi succedere, poi lo trasformi in qualcosa che assomiglia ad un simbolo magico, e poi lo metti nel mondo, e funziona”, ha detto James. “Lo fa … Ma se dici a qualcuno cosa significa il simbolo, allora smetterà di funzionare. Ho un nuovo [sigillo] che è in sviluppo da anni ma non sembra ancora giusto. ”

 

8. Damon Albarn

Mentre non è un mago del caos in senso stretto, Albarn è l’ennesima celebrità che recentemente si è “ripulita” dal suo interesse per l’occulto. Alcuni anni fa, Albarn pubblicò un concept album e un’opera sul mistico e alchimista del 16 ° secolo John Dee, intitolato semplicemente “Dr. Dee. “Un articolo del 2011 in The Guardian riporta:

Albarn è particolarmente affascinato dagli ultimi “orribili” anni di Dee in esilio in rovina a Manchester dopo aver dilettato l’occulto. “La magia e l’occulto fanno parte della mia vita. Devo uscire allo scoperto con questo “, ammette Albarn. Oltre ad aver trascorso del tempo nella Biblioteca di Chetham, dove Dee era solito studiare e, secondo la leggenda, una volta convocato il diavolo (c’è un segno di bruciatura su un tavolo presumibilmente proveniente dallo zoccolo di Satana), Albarn rivela di aver effettivamente provato a contattare il “Vecchio” spiritualmente per scoprire cosa è andato storto. “Non mi ha detto niente”, aggiunge, seccamente.

 

Questo non è affatto un elenco completo. Dal momento che il caos magick è tra le più ingannevoli tradizioni della magia, le chaotes delle celebrità potrebbero semplicemente nascondersi in bella vista … ovunque…

 

da: ultraculture.org

 

 

Avatar

0 Commenti

Commenta

Calendario Eventi

<< Set 2019 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

Eventi

  • Non ci sono eventi
error: Contenuto protetto!!!