Tremore e Potere

Romano Mastromattei , Martino Nicoletti , Diana Riboli

Lo sciamanismo — che in questo volume è considerato come una forma religiosa a sé stante — è ancora osservabile come fenomeno integro e vitale in Nepal. Nel corso degli ultimi dieci anni, un gruppo di ricercatori, sotto la direzione di Romano Mastromattei, ha studiato vari aspetti dello sciamanismo dell’area himalayana centro-orientale, dedicando particolare attenzione alla componente estatica dei rituali e della stessa ideologia sciamanica nel suo complesso. All’intemo di un unico progetto di ricerca, i fenomeni sciamanici sono stati oggetto d’indagine presso varie popolazioni, profondamente diverse per cultura, storia e situazione economica e sociale.

Romano Mastromattei descrive ed interpreta il motivo del tremore sciamanico, sintomo di una vocazione che non può essere elusa e premessa dell’acquisizione eventuale dei poteri magici. Questo saggio tiene conto — oltre che di numerose esperienze di ricerca sul campo — della letteratura scientifica intemazionale sull’argomento, con particolare riguardo a opere e scuole poco conosciute in Italia.

Martino Nicoletti affronta il difficile tema dei rapporti storici tra lo sciamanismo e la religione Bon, fondando in gran parte le sue tesi sull’osservazione di una comunità Bon, presente nella Valle di Kathmandu. Nicoletti dimostra come si sia creata una divergenza tra il Bon originario, fortemente condizionato dallo sciamanismo e il Bon riformato, che rivela un orientamento so-teriologico all’interno di un imponente assetto rituale.

La ricerca di Diana Riboli è orientata verso la cultura di gruppi etnici del Nepal che sono stati strappati con violenza alle loro forme di vita e di produzione tradizionali e che sono stati in maggioranza deportati nelle zone più inospiti del paese. Questa studiosa dimostra come — nell’attuale stato di disgregazione e di dispersione — i Chepang del Nepal meridionale abbiano mantenuto il loro attaccamento alla religione ancestrale, che ha una struttura sciamanica fortemente arcaica e che non è stata quasi influenzata dalla religione induista ufficiale. Cristina Sani, sinologa, ha condotto la maggior parte della propria ricerca in modo originale e indipendente.

Il suo contributo allo studio dello sciamanismo dei Na-khi dello Yunnan (Rpc) ha un vero valore storico, poiché costituisce una testimonianza diretta e documentata su forme culturali perseguitate e quasi del tutto distrutte dal governo cinese. Tale testimonianza viene presentata sullo sfondo di un’accurata ricostruzione documentale e filologica.

Tremore e Potere Tremore e Potere

Romano Mastromattei, Martino Nicoletti, Diana Riboli

Compralo su il Giardino dei Libri

0 Commenti

Commenta

Calendario Eventi

<< Feb 2019 >>
lmmgvsd
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 1 2 3
error: Contenuto protetto!!!