Nathan Phillips, Omaha, è un veterano del Vietnam che ospita una cerimonia del tubo sacro ad Arlington, è stato deriso e oltraggiato.

 

Anche su Twitter in molti si sono scaldati quando un anziano nativo americano cantando la canzone AIM a Washington DC durante la Marcia dei Popoli Indigeni è stato ridicolizzato, schernito e deriso da un gruppo di giovani non nativi.
Il video, che è stato pubblicato dal titolare dell’account YouTube KC NOLAND, è stato anche acquisito sullo schermo e condiviso su altri account sui social media con visualizzazioni che guadagnano a breve decine di migliaia di visualizzazioni.

Nathan Phillips, un anziano Omaha che è anche un veterano del Vietnam ed ex direttore della Native Youth Alliance è anche custode di una pipa sacra e tiene una cerimonia annuale per onorare i veterani nativi americani nel Cimitero Nazionale di Arlington.


Phillips è anche il soggetto di un precedente episodio a sfondo razziale, quando è stato stuzzicato e molestato dagli studenti della Eastern Michigan University che erano vestiti in costumi, tipicamente come i nativi americani. Come riportato in FOX 2 News, è stato coperto dalle urla e colpito da una lattina di birra lanciata.
In un’intervista precedente Phillips, ha detto a Indian Country Today che il ritorno dal Vietnam non è stato facile da veterano.

“La gente mi ha chiamato baby killer e una ragazza hippie mi ha sputato addosso”.

 

 

Avatar

0 Commenti

Commenta

Calendario Eventi

<< Giu 2019 >>
lmmgvsd
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
error: Contenuto protetto!!!