Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 30/03/2019
18:00 - 22:00

Luogo
HellFire Club

Categorie


Lezione dell’ Accademia delle Scienze Occulte
Sabato 23 Marzo

Quando si parla di magia nei tempi antichi, si pensa inevitabilmente al Medioevo. In realtà le pratiche magiche non solo risalgono molto più addietro nel tempo ma soprattutto sono attestate con certezza anche in quella che, almeno fino a tutto il XIX sec., era stata considerata la patria della ragione e della razionalità: la Grecia. Invece, come i ritrovamenti archeologici hanno permesso di dimostrare, anche i razionali Greci non erano insensibili al fascino dell’occulto e alla possibilità di piegare le forze sovrumane al proprio volere per raggiungere i propri scopi.
In questo incontro si vuole fornire una introduzione alla magia antica, presentando alcuni degli oggetti più tipici dei rituali magici greci, dalle laminette plumbee delle maledizioni alle sconcertanti bamboline voodoo. Un’occasione unica per risalire indietro nel tempo, tra superstizioni, rituali, feticci, odio profondo e amore disperato. Tra gli Dei del sottosuolo e non solo…

Le Tabulae Defixionum

Queste particolari ‘tabelle’ consistevano in lamine di piombo su cui erano incise delle formule di maledizione, con lo scopo di ‘consacrare’ alle divinità infere l’avversario.
A partire dal I secolo a.C., questa pratica si tradusse nella creazione di amuleti e gemme incise e si sviluppò soprattutto nella Tarda Antichità, in particolare quelle tavolette dette “abraxas”, dal nome dell’entità raffigurata, nata in ambienti gnostici; o il quadrato del “sator arepo” di matrice cristiana: essi servivano per proteggersi da pericoli invisibili, demoni, fantasmi e malattie.

Il Daimon

Nel mondo antico, il Daimon era una figura proveniente da un altrove, né umana né divina, una via di mezzo tra le due cose, abitante di una regione mediana (metaxu), la stessa dell’anima.

“Più che un dio, il daimon era una realtà psichica che aveva intimità con noi: una figura che poteva apparire in sogno, inviare messaggi, come un cattivo auspicio, un presentimento o un impulso erotico. Anche Eros, infatti, abitava quella regione mediana non del tutto divina e tuttavia sempre un pò inumana. I Greci, perciò, sapevano bene come mai i fenomeni erotici sono sempre di difficile collocazione, celestiali e al tempo stesso crudeli.” (James Hillman – Il codice dell’anima)

Conduce: Ambra Viglione
Alla direzione del progetto:
Parsel Samael
Amedeo Longobardi

Costo Singola lezione:
-50.00€

Via dei Marsi, 15 (RM) – Quartiere San Lorenzo-
Info e prenotazioni
w.app: 351 9592219
60% DI SCONTO AGLI EX ALLIEVI

ISCRIVITI ORA!


Bookings

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Avatar

0 Commenti

Commenta

Calendario Eventi

<< Mar 2019 >>
lmmgvsd
25 26 27 28 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
error: Contenuto protetto!!!